Limiti della fede privilegiata relativa al verbale di accertamento e contestazione redatto a seguito della ricostruzione di un sinistro

GIURISPRUDENZA

 

 

> Circolazione stradale
> Sanzione amministrativa
> Contestazione ordinanza ingiunzione

Corte di Cassazione Civile sez. II 27/9/2022 n. 28149

Nel giudizio di opposizione ad ordinanza ingiunzione relativo al pagamento di una sanzione amministrativa è ammessa la contestazione e la prova unicamente delle circostanze di fatto della violazione che non sono attestate nel verbale di accertamento come avvenute alla presenza del pubblico ufficiale o rispetto alle quali l’atto non è suscettibile di fede privilegiata. Il predetto verbale fa, invece, piena prova fino a querela di falso in ordine ai fatti accertati visivamente dai verbalizzanti o relativi alla fase statica dell’incidente, quale risultava al momento del loro intervento.

 

CONSULTA LA SENTENZA

 

VAI ALL’ARCHIVIO

 

 

Scarica e stampa il nuovo e-BOOK GRATUITO

MASSIMARIO DI GIURISPRUDENZA 2022

 

 

 

 

 

TI CONSIGLIAMO

I volumi Maggioli Editore per la Polizia Locale

Prontuario di polizia ambientale Prontuario di polizia giudiziaria. Guida pratica per le attività di indagine e la redazione degli atti. Con... Rilievi di infortunistica stradale. Manuale operativo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.