Questo articolo è stato letto 8 volte

Provvedimento di fermo amministrativo – difetto di legittimazione passiva del comune – esempio di difesa

provvedimento-di-fermo-amministrativo-difetto-di-legittimazione-passiva-del-comune-esempio-di-difesa.jpg

E’ stato evocato in giudizio il Comune per un provvedimento di fermo emesso dal concessionario per la riscossione dei proventi delle sanzioni a ruolo, nonostante che il ricorrente non abbia mai impugnato gli atti presupposti, né vi siano difetti nel procedimento sanzionatorio.

Si ritiene che il Comune non sia legittimato passivo in questa fase del procedimento e che quindi ingiustamente sia stato evocato in giudizio, per cui alcun onere può essere posto a suo carico e, ove vi fossero stati degli errori nella fase dell’esecuzione, la legittimazione passiva deve essere posta a carico del concessionario che, ove risulti soccombente per sua colpa, non potrà nemmeno ottenere il discarico delle quote non riscosse.

Vedi l’esempio di difesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *