Questo articolo è stato letto 0 volte

Dichiarazioni anagrafiche via mail. Le richieste di residenza, oltre che sottoscritte di fronte all’ufficiale dell’anagrafe, potranno essere inviate al comune tramite fax o posta elettronica.

dichiarazioni-anagrafiche-via-mail-le-richieste-di-residenza-oltre-che-sottoscritte-di-fronte-allufficiale-dellanagrafe-potranno-essere-inviate-al-comune-tramite-fax-o-posta-elet.jpg

(DirittOggi.it)

Sono molteplici i cambiamenti predisposti dal regolamento del Ministero dell’Interno, approvato pochi giorni fa dal Consiglio dei Ministri, con il quale si modifica l’attuale regolamento anagrafico (d.P.R. n. 223/1989), adeguandolo alle novità introdotte dal decreto legge sulle semplificazioni (d.l. n. 5/2012).
Rispetto al testo originario, il decreto varato da Palazzo Chigi riscrive integralmente, su suggerimento del Consiglio di Stato, e dei rilievi mossi nell’udienza del 10 maggio scorso, l’art.18 del regolamento anagrafico.
Nella relazione tecnica allegata al decreto si legge che l’intento del Viminale è stato quello di evitare soppressioni o modificazioni di singoli commi, ma di adeguare, piuttosto, il procedimento di iscrizione e variazione anagrafica alla nuova disciplina primaria…
 

Continua a leggere 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *