Questo articolo è stato letto 0 volte

Codice della Strada, al via la riforma. Il testo del ddl coordinato con le modifiche approvate l’11 settembre 2012

codice-della-strada-al-via-la-riforma-il-testo-del-ddl-coordinato-con-le-modifiche-approvate-l11-settembre-2012.jpg

Leggioggi.it
 

La Commissione Trasporti  della Camera dei Deputati ha approvato ieri in sede referente la proposta di legge per la modifica di alcune norme del Codice della Strada, già ribattezzata la “mini riforma” della strada.

Di seguito, alcune delle novità principali introdotte dal provvedimento.

Multe: il testo introduce una riduzione del 20% dell’importo se la sanzione viene pagata entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica. Se il pagamento avviene invece dopo 60 giorni, la cifra raddoppia. Sarà possibile effettuare il pagamento anche tramite moneta elettronica a mezzo POS (bancomat e carta di credito). Inoltre la notifica potrà essere effettuata anche a mezzo posta elettronica certificata (PEC), con tanto di risparmi di costi per il cittadino.

Omicidio colposo e Revoca della Patente per 5/15 anni: per chi commette alla guida il reato di omicidio colposo, si inasprisce la sanzione amministrativa accessoria dell’annullamento del valore della patente, che diventerà permanente. La patente potrà essere riacquisita solo a seguito di un nuovo esame, decorsi 5 anni dalla data di accertamento del reato (sentenza di condanna passata in giudicato) commesso con violazione del Codice della Strada (art. 589/2 c. p.), elevati a 15 anni in caso di reato commesso con un tasso alcolemico >1,5 g/l (stato di ebbrezza) o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti/psicotrope (art. 589/3 c. p.). 15 anni anche in caso di omicidio colposo commesso dai c. d. “pirati della strada“, cioè coloro che fuggono in caso di incidente omettendo il soccorso e che vengono fermati solo successivamente.

Camper: il provvedimento introduce un nuovo calcolo della massa limite per questi veicoli che restano comunque guidabili con la patente B, e si prevede che gli autocaravan M1 Euro5 e succ., dotati di controllo elettronico di stabilità, impianto GPL/metano e pannelli solari possano circolare purché la massa complessiva a pieno carico non superi del 15% quella indicata nella carta di circolazione.

Segway (veicoli a bilanciamento assistito): sono veicoli elettrici almeno a 2 ruote indirizzati dai movimenti del corpo del guidatore, utilizzati soprattutto nei centri storici e dalle Forze dell’Ordine in aeroporti e centri commerciali. La proposta di legge ne equipara la disciplina a quella delle biciclette elettrichea pedalata assistita e non più a quella dei pedoni. Viene fissata la velocità massima di questi mezzi a 20 Km/h e se ne consente l’uso a guidatori di età non inferiore ai 16 anni.

Vedi il testo del ddl coordinato con le modifiche approvate l’11 settembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *