Questo articolo è stato letto 3 volte

Il danneggiamento volontario di impianti di illuminazione o segnaletica stradale integrerebbe per il principio di specialità la violazione dell’art. 15 c.d.s. e non quello dell’art. 635 c.p.  Corte di Cassazione, sez. II penale, 13/3/2012, n. 9541

il-danneggiamento-volontario-di-impianti-di-illuminazione-o-segnaletica-stradale-integrerebbe-per-il-principio-di-specialit-la-violazione-dellart-15-c-d-s-e-non-quello-dellart.jpg

La sentenza si richiama ad una precedente pronuncia, ma lascia perplessi, pur chiarendo che non si dovrebbe tenere presente il diverso bene giuridico tutelato, bensì l’azione in sé.

Leggi la sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *