Questo articolo è stato letto 2 volte

Tutte le strade che un tempo conducevano a Roma conducono oggi agli Stati Uniti d’Europa

unione_europea2

Tutte le strade che un tempo conducevano a Roma conducono oggi agli Stati Uniti d’Europa: questo scriveva nel 1947 Piero Calamandrei auspicando che l’Europa unità costituisse lo strumento per evitare nuove guerre in Europa. La storia ci insegna che le guerre in Europa ci sono comunque state, ma in quelli che erano gli stati dell’ex Yugoslavia, dimostrandoci che, con tutti i suoi difetti, l’Unione Europea come strumento di pace funziona. Come dire: la bellicosità franco-italo-tedesca (motore delle due guerre mondiali che hanno insanguinato il secolo scorso) è stata imbrigliata/sfogata nelle “guerre per la predominanza economica”.
Detto questo ecco la notizia! Lunedì 1 luglio 2013 anche la Croazia entra nell’Unione Europea, con tutto quanto ne consegue sul controllo della patente di guida, sulla residenza normale prevista dall’art. 118bis cds, l’importazione veicoli, la misura della cauzione ex articolo 207 cds, ecc
Attenzione quindi ad annotare la Croazia fra gli stati comunitari: anzi, unionali!
Nessuna novità invece per quanto attiene la copertura assicurativa: la Croazia, pur extracomunitaria, aveva già aderito all’accordo europeo (da non confondere con comunitario) di non controllo della copertura che si riteneva assolta con la semplice immatricolazione del veicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *