Questo articolo è stato letto 2 volte

Le guardie giurate possono essere destinate, previa autorizzazione prefettizia, soltanto alla vigilanza e alla custodia di entità patrimoniali, rivestendo la qualifica di incaricato di pubblico servizio allorché svolgano attività complementare a quella istituzionalmente loro affidata. Cassazione penale, sez. VI, 7/7/2013, n. 25152

le-guardie-giurate-possono-essere-destinate-previa-autorizzazione-prefettizia-soltanto-alla-vigilanza-e-alla-custodia-di-entit-patrimoniali-rivestendo-la-qualifica-di-incaricato-di-pubblico.JPG

Si è anche precisato che sebbene in servizio presso pubbliche amministrazioni, esse svolgono esclusivamente compiti di tutela del patrimonio e che, qualora intervengano al di fuori delle loro attribuzioni istituzionali non possono assumere la qualità di incaricati di pubblico servizio ovvero di pubblici ufficiali.

Leggi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *