Questo articolo è stato letto 0 volte

Resiste a un primo attacco la sanzione (abnorme) per l’omesso rispetto delle prescrizioni dell’autorizzazione per la collocazione della pubblicità, rispetto alla sanzione più bassa prevista dall’articolo 23 del codice della strada per la mancanza assoluta dell’autorizzazione. La questione è stata dichiarata inammissibile per errori relativi alla formulazione. Ordinanza Corte Costituzionale 15/1/2014, n. 9

resiste-a-un-primo-attacco-la-sanzione-abnorme-per-lomesso-rispetto-delle-prescrizioni-dellautorizzazione-per-la-collocazione-della-pubblicit-rispetto-alla-sanzione-pi.jpg

Vedi il testo dell’ordinanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *