Questo articolo è stato letto 1 volte

Modalità operative per la gestione delle operazioni di collaudo e di revisione – Circolare Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, 11/7/2014, prot. n. 15684

modalit-operative-per-la-gestione-delle-operazioni-di-collaudo-e-di-revisione-circolareministero-delle-infrastrutture-e-dei-trasporti-1172014-prot-n-15684.jpg

Da ieri, lunedì 14 luglio 2014, cambia tutto. E’ entrata in vigore ufficialmente la circolare che il Ministero dei Trasporti ha diramato lo scorso 20 giugno, dove sono contenute le novità che riguardano i veicoli sottoposti a controllo periodico nei termini di legge.

A cambiare, e in maniera radicale, è il metodo di prenotazione. Allo stesso modo, l’aggiornamento della carta di circolazione subisce una modifica fondamentale: così come per la prenotazione, infatti, potrà essere svolto esclusivamente per via telematica.

Addio definitivo al timbro delle officine, dunque, che, in passato ha favorito il moltiplicarsi delle condotte ai limiti – se non al di là – dell’illegalità. Il marchio apposto dalle stazioni di servizio, serviva, fino a ieri, a certificare la correttezza del processo di manutenzione e di revisione dell’automezzo.

Il documento adottato dal governo impone di inserire i dati nel database della Motorizzazione entro un’ora dal completamento delle operazioni. In questo modo, l’esito del procedimento verrà notificato in maniera pressoché istantanea agli uffici della motorizzazione civile.

Solo in seguito, poi, sarà stampato il relativo tagliando di aggiornamento del libretto di circolazione, che verrà affidato al proprietario del mezzo sottoposto a revisione, il quale dovrà conservarlo per certificare il buon esito dello screening svolto in officina.


Vedi il testo della circolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *