Questo articolo è stato letto 7 volte

Una volta ritenuto che il preavviso è atto esecutivo, l’opposizione allo stesso va qualificata come opposizione ad esecuzione già iniziata, con la conseguenza che la competenza (per la fase sommaria) è regolata dall’art. 615 comma 2, cpc, per cui l’atto andava indirizzato al Tribunale, in qualità di giudice dell’esecuzione – Corte di Cassazione civile, 21/03/2014.

una-volta-ritenuto-che-il-preavviso-atto-esecutivo-lopposizione-allo-stesso-va-qualificata-come-opposizione-ad-esecuzione-gi-iniziata-con-la-conseguenza-che-la-competenza-per-la-f.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *