Questo articolo è stato letto 11 volte

Il diritto del Comandante della Polizia Locale a preservare il posto e il demansionamento in caso di cambio di funzioni – a cura di V. Giannotti

il-diritto-del-comandante-della-polizia-locale-a-preservare-il-posto-e-il-demansionamento-in-caso-di-cambio-di-funzioni-a-cura-di-v-giannotti.jpg

La problematica investe l’eventuale diritto soggettivo da parte del Comandate della Polizia Locale, in qualità di dirigente, a restare in tale specifica funzione e della possibilità, nel caso in cui l’amministrazione abbia proceduto ad affidargli altra funzione, della verifica di un possibile demansionamento a cui sia collegato un risarcimento non patromoniale. La soluzione di tale contenzioso, per avere l’amministrazione spostato di funzioni il comandante della Polizia Locale ad altro incarico dirigenziale, è contenuta nella recente sentenza della Corte di Cassazione n.18763 del 04/09/2014.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *