Questo articolo è stato letto 26 volte

Revisioni e multe automatiche? Una bufala! di Maurizio Marchi

controllo-polizia-municipale-agenti
controllo-polizia-municipale-agentiSi è molto discusso, mediaticamente parlando, del rischio di “multe automatiche” per chi non revisiona la propria autovettura.
Si è detto, senza alcun fondamento, che scaduti i termini di revisione potrebbe arrivare in automatico la sanzione: falso.
Vediamo di fare chiarezza.
La notizia, infondata, ha preso origine dall’adozione del sistema automatico di prenotazione della revisione. In sostanza afferma (chi ha preso un abbaglio) che siccome ora la prenotazione sarà automatizzata, finalmente la MCTC sarà in grado di sapere chi è revisionato e chi no mentre prima (udite, udite) unico modo per scoprire una mancata revisione era avere materialmente in mano la carta di circolazione.
Gli addetti ai lavori sanno che ormai da diversi lustri, facendo una visura di una targa alla MCTC appaiono anche le notizie della revisione in quanto, quando questa viene effettuata, viene stampato un adesivo e conseguentemente aggiornati i sistemi informatici.
Quindi già oggi possiamo sapere se un veicolo è revisionato oppure no; ed infatti, da qualche mese, è apparso un prodotto sul mercato, che al non esperto può essere confuso con un velox, che segnala alla pattuglia i veicoli non in regola con la revisione collegandosi direttamente ai terminali.
Quanto invece alla possibilità di “multe automatiche” ad oggi, salvo modifiche di legge non all’orizzonte:
– l’obbligo di  revisione è legato alla presenza del veicolo su strada (fosse anche in sosta)
– nulla vieta di visionare al terminale tutti i divieti di sosta sanzionati e verificare (per poi verbalizzare) l’omessa revisione (anche se si tratta di una procedura poco adottata)
– non è previsto alcun automatismo/obbligo legato alla proprietà come invece avviene con la tassa di proprietà.

6 thoughts on “Revisioni e multe automatiche? Una bufala! di Maurizio Marchi

  1. scusi dottor maurizio , ho fatto la revisione all’ultimo giorno, mi ero dimenticata . poniamo che la facevo in ritardo di due giorni , come calcolo la multa ? un giorno , o 1 anno è la stessa cifra ? grazie

    • art. 3 comma 1 punto 9 del codice della strada:
      9) Circolazione: è il movimento, la fermata e la sosta dei pedoni, dei veicoli e degli animali sulla strada

      pertanto la revisione obbligatoria, come la copertura assicurativa, sono necessarie anche in sosta

      quanto alla buona fede, giusto o sbagliato che sia il principio, nel nostro ordinamento purtroppo non è prevista, almeno per le sanzioni amministrative del cds

      certo, non conoscendo i fatti, non è possibile giudicare

    • la sanzione non è proporzionale ai giorni dalla scadenza
      La violazione è prevista, giusto o sbagliato (ma qui occorrerebbe cercare chi ha scritto la legge) per il circolare senza revisione

  2. anch’io chiedo . come si effettua il conteggio? per una dimenticanza di circa 6 mesi mi hanno sottoposto lo scooter sotto sequestro + ammenda di più di 300 Euro (praticamente il valore dello scooter che uso per lavorare) . vedo tuttavia che non risponde… ci ho provato

    • la sanzione non è proporzionale ai giorni dalla scadenza
      La violazione è prevista, giusto o sbagliato (ma qui occorrerebbe cercare chi ha scritto la legge) per il circolare senza revisione

      quanto al fatto che utilizza il ciclomotore per lavorare, resta il fatto che, non revisionato può rappresentare un pericolo.
      In caso di incidente poi, l’assicurazione può fare rivalsa: cioè pagare i danni alla controparte, ma farseli da lei restituire in toto o in percentuale

  3. In data 06/11/15 alle ore 02:16 mi viene notificata la violazione “SOSTA durante le ore di pulizia meccanica delle strade” per mezzo di avviso cartaceo lasciato nella maniglia dell’auto. Sanzione puntualmente pagata.

    In data 26/01/16 mi viene notificata la violazione “a seguito di rilevamento dei dispositivi automatici, si è accertato che il 06/11/15 alle ore 02:16 il veicolo di sua proprietà CIRCOLAVA senza essere stato sottoposto a periodica revisione” per mezzo di raccomandata.

    Se il giorno 06/11/15 la mia auto era in SOSTA, e quindi NON CIRCOLAVA, posso contestare un VIZIO DI FORMA nel secondo verbale in modo da annullare la sanzione?

    Senza contare che da parte mia sussiste buona fede: ricevuta la seconda notifica ho subito provveduto ad effettuare la revisione, ma nel frattempo potrei aver subito decine di altri verbali “a seguito di rilevamento dei dispositivi automatici” per revisione scaduta avendo come unica colpa quella di non essere mai stato avvisato.

    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *