Questo articolo è stato letto 2 volte

Il diritto al riposo compensativo che spetta ai dipendenti pubblici impedisce che lo svolgimento di attività lavorativa in giorni festivi possa comportare un’eccedenza rispetto al limite orario e, quindi, che possa porsi in concreto il problema della corresponsione di retribuzione per ore di lavoro straordinario per prestazioni lavorative domenicali e festive – TAR Lombardia, sez. I, 7/7/2015, n. 922

il-diritto-al-riposo-compensativo-che-spetta-ai-dipendenti-pubblici-impedisce-che-lo-svolgimento-di-attivit-lavorativa-in-giorni-festivi-possa-comportare-uneccedenza-rispetto-al-limite.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *