Questo articolo è stato letto 5 volte

Polizia Locale – Presentati a Torino i dati del rapporto nazionale ANCI

logo-ANCI

logo-ANCICon comunicato del 30/10/2015 l’ANCI rende noto che:

Una domanda di sicurezza che coinvolge in misura sempre crescente anche i Sindaci. È  questa la chiave di lettura del Rapporto nazionale ANCI sull’attività della Polizia Locale, presentato oggi a Torino nel corso della XXXII Assemblea annuale dell’ANCI.

Nel solo 2014, grazie alla polizia locale, stando alle 161 grandi e medie città e ai corrispondenti 21.000.000 di italiani oggetto del rapporto, si sono prodotti servizi e sicurezza per 1.300 arresti, 211.000 indagini di polizia giudiziaria, 154.000 incidenti rilevati, 4.500 scuole oggetto di corsi di educazione stradale, 40.300 patenti e carte di circolazione sequestrate, 268.000 controlli ambientali e commerciali, 245.000 attività di pubblica sicurezza e sicurezza urbana.

Dal Rapporto ANCI emerge chiaramente la polivalenza delle funzioni svolte dalle Polizie Municipali sui territori e come le scelte organizzative che i Comandi stanno facendo rispondano alle necessità di crescita delle competenze, della specializzazione e della integrazione delle azioni.

Tra gli elementi di interesse emersi dall’analisi dei dati raccolti vi è la responsabilità affidata ai dirigenti di servizio anche su altri servizi. Si tratta, spesso, di aree e settori vicini a quelli della Polizia Municipale come la protezione civile o la mobilità e il traffico. Questa condizione organizzativa può favorire l’integrazione tra strategie e servizi a vantaggio di una maggiore qualità ed efficienza degli interventi sul territorio.

Per rafforzare l’azione sul territorio è sempre più frequente il ricorso ad accordi con altre Forze di Polizia o Patti per la sicurezza. Ciò è accaduto nel 33% dei Comuni che hanno partecipato alla ricerca. La trasformazione della Polizia Municipale come soggetto che si occupa sempre di più anche della sicurezza della città è evidenziata anche dal dato relativo alla disponibilità di armi e di strumenti di autodifesa.

Tra gli interventi realizzati dagli agenti di Polizia Municipale, particolarmente delicati e impegnativi sono i trattamenti sanitari obbligatori (TSO) che consistono nell’accompagnare presso le strutture sanitarie, anche in modo coatto, i soggetti che necessitano di trattamento sanitario. Nel corso del 2014 la ricerca ne ha registrati ben 14.823.

Una nuova area di indagine del Rapporto ANCI è quella relativa ai sistemi di videosorveglianza VDS, grazie al quale si è potuto registrare come il 59% dei Comuni che hanno risposto si è dotato di un Regolamento relativo alla videosorveglianza.

Importante anche il contributo delle Polizie Municipali in materia di educazione stradale. Sempre più spesso le iniziative in questo campo vanno oltre gli interventi frontali in aula e si articolano in veri e propri progetti educativi. Nel 2014, tuttavia – in seguito alla diminuzione degli interventi nelle scuole secondarie di II grado – si registra una diminuzione del numero medio di ore dedicate, probabilmente per motivi legati alla situazione degli organici dei Comandi interessati.

I dati del Rapporto ANCI Polizie Locali 2015 confermano quindi ancora una volta la necessità di fornire rapide risposte, anche normative, alla polizia locale italiana, così da consentirle di dispiegare tutto il proprio potenziale in termini di sicurezza e prevenzione.

In occasione della presentazione del Rapporto si è svolta inoltre la cerimonia di consegna del Premio ANCI Sicurezza urbana, patrocinato dal Ministero dell’Interno e rivolto ai Corpi di Polizia Municipale che si sono distinti in attività di servizio, giunto alla sua X edizione.

La cerimonia è avvenuta alla presenza, tra gli altri, del Vice Ministro dell’Interno Filippo Bubbico, del Presidente ANCI Piero Fassino, del Delegato ANCI Sicurezza e Legalità ANCI Luigi de Magistris.

 

Ti potrebbe interessare…

Tecniche operative per operatori di polizia locale

Corso on-line sanzioni amministrative di Stefano Bravi – Michele Farinetti – Fabio Rossi Le molteplici e sempre più impegnative attività esterne, che l’operatore di polizia è chiamato a svolgere, comportano l’esigenza di possedere conoscenze teorico-pratiche indispensabili per svolgere al meglio attività di controllo del territorio ed affrontare eventuali situazioni di rischio.

Questo nuovo manuale fornisce tutte le nozioni e le modalità operative più pratiche e descrive i concetti fondamentali delle tecniche proposte, anche con l’ausilio di numerose illustrazioni a colori.
>Clicca QUI per maggiori informazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *