Questo articolo è stato letto 12 volte

Eccesso di velocità e individuazione del conducente

eccesso-di-velocit-e-individuazione-del-conducente.jpg

Indicare un soggetto diverso dall’effettivo conducente al momento della violazione, allo scopo di addebitare a questo – e non all’efettivo trasgressore – la decurtazione dei punti dalla patente di guida – è un reato. Così ha stabilito la Cassazione in una recente sentenza.

Leggi la sentenza 11 maggio 2016, n. 19527


Ti Consigliamo:

 

Il Gruppo Maggioli con l’App Municipium è il primo in Italia ad offrire una funzionalità davvero completa ed innovativa in materia di contravvenzioni: una soluzione semplice e smart per il cittadino, la Polizia Locale ed il Comune.
Con il pagamento multe via app il cittadino può pagare, comodamente ed in mobilità, direttamente attraverso il proprio smartphone e
consultare le sanzioni al Codice della strada che lo riguardano.

Eventi e formazione


I nuovi reati di omicidio e lesioni personali stradali (Legge n. 41/2016) Corso audio video online a cura dell’Avv. Massimo Ancillotti

 

L’adozione dei documenti amministrativi informatici e del fascicolo informatico entro l’11 agosto 2016.
I provvedimenti e le azioni da intraprendere per rispettare gli obblighi normativi (DPCM 13/11/2014)

Lecce, 23 giugno 2016
Bologna, 28 giugno 2016 – nuova sede!
Roma, 5 luglio 2016
Cagliari, 6 luglio 2016

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *