Questo articolo è stato letto 82 volte

Prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza: entra in vigore il ‘Freedom Of Information Act’ anche nel nostro Paese

prevenzione-della-corruzione-pubblicit-e-trasparenza-entra-in-vigore-il-freedom-of-information-act-anche-nel-nostro-paese.png

Il d.lgs. 25 maggio 2016, n. 97 “Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza” è finalizzato a rafforzare la trasparenza amministrativa attraverso, da un lato, l’introduzione di forme diffuse di controllo da parte dei cittadini, anche adeguandosi a standards internazionali, dall’altro, attraverso misure che consentono una più efficace azione di contrasto alle condotte illecite nelle pubbliche amministrazioni.

Il provvedimento apporta alcune significative modifiche al decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, con l’obiettivo di ridefinire l’ambito di applicazione degli obblighi e delle misure in materia di trasparenza, prevedere misure organizzative per la pubblicazione di alcune informazioni e per la concentrazione e la riduzione degli oneri gravanti in capo alle amministrazioni pubbliche, razionalizzare e precisare gli obblighi di pubblicazione, individuare i soggetti competenti all’irrogazione delle sanzioni per la violazione degli obblighi di trasparenza.

Leggi la nota di lettura dell’ANCI


Ti Consigliamo

Il nuovo Piano Nazionale Anticorruzione 2016

Corso a cura dell’avv. Maurizio Lucca
Docente: Alessandro Massari, Avvocato specializzato nella contrattualistica pubblica. Autore di monografie e pubblicazioni. Direttore della Rivista “Appalti&Contratti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *