Questo articolo è stato letto 419 volte

Sospensione della patente in caso di omicidio colposo stradale

modellino di automobile

I giudici della Cassazione ricordano che con sentenza di patteggiamento vanno comunque applicate le sanzioni amministrative accessorie.  Il divieto eccezionale dell’art.445 C.P.C. è infatti limitato alle pene accessorie ed alle misure di sicurezza diverse dalla confisca.

Omicidio colposo stradale e confisca della patente

In caso di omicidio colposo stradale (artt. 589 comma 1 e 2 del Codice Penale) deve sempre essere disposta la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida prevista dall’art. 222 C.d.S. e ciò perfino se essa sia stata già disposta dal prefetto. Una volta confermata la sanzione da parte del giudice, questi procederà a sottrarre il tempo di sospensione già trascorso dalla pena.

La sanzione amministrativa non può essere oggetto dell’accordo fra le parti ed è applicata in accertamento del reato: nel patteggiamento, anche se non si fa luogo all’affermazione della responsabilità dell’imputato, si procede comunque all’accertamento del reato che si fonda sulla descrizione del fatto reato non contestata dalle parti.

Esegui il login per consultare la Sentenza n.18810 del 18.4.2017, Corte di Cassazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *