Questo articolo è stato letto 180 volte

Fermo fiscale: se l’oggetto del credito è una sanzione al C.d.S., qual è il giudice competente?

fermo amministrativo

La Corte di Cassazione si occupa di un caso di conflitto di giurisdizione: è necessario stabilire quale sia il giudice competente per un ricorso avente ad oggetto l’opposizione a un provvedimento di fermo amministrativo.

I giudici, dopo aver sottolineato che l’origine del credito in base al quale si procede si riferisce a “infrazioni al Codice della Strada”, affermano quando segue:

” […] il fermo amministrativo di beni mobili registrati ha natura non già di atto di espropriazione forzata, ma di procedura a questa alternativa, trattandosi di misura puramente afflittiva volta ad indurre il debitore all’adempimento”.

Ciò significa che la sua impugnazione, che sostanzialmente riguarda l’accertamento negativo della pretesa creditoria, segue le regole generali del rito ordinario.

Il giudizio di opposizione a fermo amministrativo conseguente a violazioni del C.d.S. rientra quindi fra le competenze del Giudice di Pace.

Per saperne di più, esegui il login e consulta la sentenza n. 17114/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *