Questo articolo è stato letto 1.066 volte

Nuova elezione domicilio minori 2017

verbale-di-identificazione-elezione-di-domicilio-nomina-difensore-artt-96-97-349-161-c-p-p-ricevuta-della-patente-ritirata-indicazione-dei-punti-da-decurtare-e-consegna-del-veicolo.jpg

Con la Direttiva n. 1/2017 la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano fornisce indicazioni e direttive per i servizi di polizia giudiziaria in merito all’elezione di domicilio presso il difensore d’ufficio ai sensi dell’art. 162 comma 4 bis del codice di procedura penale, come introdotto dalla legge 23.6.2017 n. 103.

Il comma 4 bis dell’art. 162 del codice di procedura penale dispone : “l’elezione di domicilio presso il difensore di ufficio non ha effetto se l’autorità che procede non riceve, unitamente alla dichiarazione di elezione, l’assenso del difensore domiciliatario”.

L’identificazione dell’indagato (con informazione puntuale sul reato per cui è stato avviato il procedimento penale) e la conseguente elezione di domicilio (nonché le successive notificazioni, da attuare preferibilmente a mani dell’imputato stesso), sono attività della massima importanza, da svolgere in modo corretto per non vanificare le indagini, il procedimento ed il concetto stesso di giustizia e di giurisdizione.

LEGGI LA DIRETTIVA

SCARICA IL MODULO DI IDENTIFICAZIONE ED ELEZIONE DI DOMICILIO DA UTILIZZARE NEI CONFRONTI DI PERSONE MINORENNI SOTTOPOSTE AD INDAGINI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *