Questo articolo è stato letto 173 volte

Sicurezza integrata in Lombardia, accordo Viminale-Regione-Anci

polizia_locale

Sicurezza integrata in Lombardia, pronto l’accordo tra Viminale, Regione e Anci. Si tratta di un piano triennale che permetterà:

  • aggiornamento professionale integrato tra Forze di Polizia e Polizia Locale;
  • velocizzazione nello scambio dei dati tra Forze di Polizia e Polizia Locale;
  • implementazione dei sistemi di videosorveglianza delle sale operative di Forze di Polizia e Polizia Locale nei capoluoghi.

Non solo.
Aumenteranno i controlli nelle aree sensibili con collaborazioni interforze. Per specifiche esigenze di prevenzione, ci sarà anche l’impiego delle Forze Armate (in particolare per Milano e per altre zone densamente popolate).

È previsto un protocollo per gestire situazioni di emergenza. Si lavora a specifici interventi per mappare insediamenti abusivi e zone degradate: l’obiettivo è la riqualificazione, anche con il coinvolgimento di scuole e Associazioni di volontariato.

Un altro impegno dell’intesa è rafforzare il coordinamento di funzioni di polizia municipale, amministrativa locale e protezione civile: si punta anche a migliorare le condizioni di sicurezza del territorio. L’accordo Viminale-Regione Lombardia-Anci costituisce la cornice di riferimento dei patti per l’attuazione della sicurezza urbana e che saranno declinati localmente per rispondere alle esigenze dei diversi territori.

 

Fonte: www.interno.gov.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *