Questo articolo è stato letto 511 volte

Il Ministero dell’Interno risponde a una domanda sull’impiego dei sistemi tipo “targa system”

Approfondimento di Giuseppe Carmagnini

multe

Il Ministero dell’interno torna di nuovo sul tema dell’accertamento delle violazioni dell’articolo 80 e dell’articolo 193 con sistemi elettronici utilizzati dalle pattuglie mediante presidio diretto e contestazione immediata, ove possibile.

Confermando la legittimità di tale pratica di accertamento, il Ministero ricorda che la contestazione immediata è obbligatoria, quando possibile, ai sensi dell’articolo 200 del codice della strada, rifacendosi a un consolidato indirizzo giurisprudenziale, risalente al 1999, secondo il quale l’omessa contestazione immediata, ove non giustifica, assume un rilievo essenziale ai fini della legittimità del procedimento.

 

Continua a leggere l’ARTICOLO

Vedi la CIRCOLARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *