Notifica e gestione notifiche – affidamento diretto a Poste SpA – esclusione.
Consiglio di Stato sez. V, 25/7/2011 n. 4452

L’affidamento diretto, derogatorio rispetto ai principi dell’ordinamento comunitario e nazionale, che impongono alle amministrazioni pubbliche il ricorso a procedure di evidenza pubbliche informate a logiche concorrenziali, non trova fondamento nelle norme richiamate dall’appellante, ossia l’art. 19, comma 2, e l’art., 57, comma 5, lettera a) del codice dei contratti pubblici.

Leggi la sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.