Questo articolo è stato letto 26 volte

L’attività di raccolta e trasporto di rifiuti prodotti da terzi effettuata in forma ambulante in assenza di iscrizione all’Albo è comunque riferibile all’ipotesi sanzionata dall’art. 256, comma 1, d.lgs. n. 152/06 – Corte di Cassazione Penale, 7/1/2015

Vedi il testo della Sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.