Questo articolo è stato letto 70 volte

Guida in stato di ebbrezza e regolarità della strumentazione

Per dimostrare l’irregolare funzionamento dell’etilometro non basta la generica asserzione (sia pure supportata da apporti peritali) secondo cui alcuni apparecchi non meglio specificati sarebbero, nella loro generalità, condizionati da un tasso d’imprecisione del 10%: tale assunto costituisce null’altro che un’opinione tecnica del tutto generica sì che non è sufficiente a destituire di fondamento la rilevazione strumentale eseguita nel rispetto dei criteri previsti dall’art. 379 del Regolamento del Codice della Strada.

Leggi la sentenza


prontuario-reati-polizia-locale2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.