Questo articolo è stato letto 224 volte

Circolazione in Italia di veicoli immatricolati all’estero condotti da persone residenti in Italia

Con circolare 31/5/2021 avente ad oggetto “Art. 93 cds. Circolazione in Italia di veicoli immatricolati all’estero condotti da persone residenti in Italia. Chiarimenti operativi”  il Ministero dell’Interno intende chiarire alcune incertezze operative relative all’applicazione delle disposizioni introdotte dal cd “decreto sicurezza’” con particolare riferimento alle eccezioni al divieto di circolazione disciplinate dall’art. 93, comma 1-ter, cds  allo scopo di uniformare l’attività di accertamento.

Nella circolare sono state predisposte schede contenenti le indicazioni operative per ognuno dei seguenti casi citati.

• impresa con “sede secondaria” o “altra sede effettiva” in Italia;
• veicolo intestato ad impresa facente parte di un gruppo aziendale;
• veicolo che viene concesso in leasing o locazione senza conducente, per il quale non risulti dal documento di circolazione l’immatricolazione specifica per tale uso;
• veicolo traferito in Italia da imprese estere a collaudatori e giornalisti per ragioni di prova e illustrazione.

Ulteriori incertezze applicative sono state riscontrate in caso di circolazione di:
• veicolo con targa prova rilasciata da uno Stato estero;
• veicolo con targa diplomatica rilasciata da uno Stato estero.

 

 

TI CONSIGLIAMO

Opposizioni e ricorsi per violazioni al codice della strada

Opposizioni e ricorsi per violazioni al codice della strada

Giuseppe Carmagnini, Stefano Maini, 2020, Maggioli Editore
Manuale pratico per la gestione del contenzioso Formulario con 220 casi di ricorso svolti

84,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.