I rilievi planimetrici nel sinistro stradale

L’esigenza di rappresentare graficamente la percezione di una realtà che si osserva a seguito di un sinistro comporta l’applicazione di un modello metrico e una logica operativa basata sull’applicazione di specifiche procedure e metodologie di rilievo.

Nessun rilievo può mai dirsi esaustivo in quanto rilevare un’area in tutti i suoi dettagli risulta essere un’operazione impossibile. Ogni rilievo è dunque una raccolta parziale di dati di una realtà a tre dimensioni. Il rilievo implica una riduzione del reale attuando un passaggio di informazioni dalle tre dimensioni dello spazio alla bidimensionalità del piano. Per attuare tale riduzione il rilevatore deve operare una selezione ed individuare quei dati significativi e rappresentativi del reale.

 

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.