L’avviso della facoltà di farsi assistere da un difensore non è richiesto se il conducente ha già rifiutato di sottoporsi all’accertamento con etilometri

GIURISPRUDENZA

 

› Circolazione stradale
› Guida in stato di ebbrezza
› Accertamento del tasso alcolemico
› Facoltà di farsi assistere da un difensore

 

Corte di Cassazione Penale sez. VII 15/4/2022 n. 14878

In caso di rifiuto di sottoporsi ad accertamento del tasso alcolemico la Corte di legittimità stabilisce che non sia necessario dare avviso al conducente della facoltà di farsi assistere da un difensore, in quanto la presenza del difensore è funzionale a garantire che l’atto in questione, in quanto non ripetibile, sia condotto nel rispetto dei diritti della persona sottoposta alle indagini.

 

CONSULTA LA SENTENZA

 

 

TI CONSIGLIAMO

main product photoProntuario delle violazioni al Codice della strada e alle leggi sulla circolazione dei veicoli

di  Massimo Ancillotti, Giuseppe Carmagnini

 

ACQUISTA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.