Questo articolo è stato letto 298 volte

Decreto sicurezza e immigrazione

sicurezza urbana

Il Consiglio dei Ministri di lunedì 24 settembre 2018 ha approvato il decreto-legge sicurezza che introduce disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, di sicurezza pubblica e misure per la funzionalità del Ministero dell’interno e l’organizzazione e il funzionamento dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la gestione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, nonché in materia di giustizia sportiva e di regolare svolgimento delle competizioni sportive.

Tra le misure principali il decreto prevede:

  • Estensione dei controlli attraverso dispositivi elettronici per particolari fattispecie di reato (maltrattamenti e stalking).
  • Prescrizioni in materia di contratti di noleggio di autoveicoli per la prevenzione di atti di terrorismo.
  • Estensione dell’ambito di applicazione del divieto di accesso urbano (DASPO urbano), nonché applicazione di quello relativo alle manifestazioni sportive anche a coloro che siano indiziati per reati di terrorismo.
  • Sperimentazione di armi ad impulsi elettrici da parte delle Polizie municipali.
  • Predisposizione di  misure finalizzate al contrasto del fenomeno delle occupazioni arbitrarie di immobili, attraverso l’inasprimento delle pene fissate nei confronti di promotori o organizzatori dell’invasione, nonché con la possibilità, nei confronti degli stessi, di disporre intercettazioni.
  • Introduzione di disposizioni volte a migliorare l’efficienza e la funzionalità dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC), anche attraverso il rafforzamento della sua organizzazione.

>> Vedi il testo del DECRETO LEGGE Immigrazione e sicurezza pubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *