Concorsi pubblici: 100 Agenti di Polizia Locale

Concorso al comune di Messina. Come partecipare

14 Maggio 2024
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%

Il Comune di Messina ha bandito un concorso per il reclutamento di 100 Agenti di Polizia Locale.

Per partecipare a questo concorso, è necessario essere in possesso del diploma di maturità e della patente di guida di categoria B.

Di seguito tutti i dettagli riguardanti i requisiti di partecipazione, le modalità di presentazione delle domande e le prove selettive.

Indice

I requisiti di partecipazione


Per partecipare al Concorso Comune di Messina 2024 per il reclutamento di 100 Agenti di Polizia Locale è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, secondo quanto disposto dall’art. 2 del D.P.C.M. 174/1994;
  • età compresa tra 18 e 65 anni;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati licenziati dal Comune di Messina, salvo il caso in cui il licenziamento sia intervenuto a seguito di procedura di collocamento in disponibilità o di mobilità collettiva, secondo la normativa nel tempo vigente;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, in forza di norme di settore, o licenziati per le medesime ragioni ovvero per motivi disciplinari ai sensi della vigente normativa di settore o contrattuale, o dichiarati decaduti per aver conseguito l’impiego mediante dichiarazioni mendaci o viziate da nullità insanabile o produzione di documenti falsi;
  • non aver riportato condanne, con sentenza passata in giudicato, per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una Pubblica Amministrazione;
  • non avere limitazioni fisiche allo svolgimento delle attività e delle mansioni;
    per i candidati di sesso maschile: avere una regolare posizione nei riguardi degli obblighi militari di leva ovvero non essere tenuti all’assolvimento di tale obbligo a seguito dell’entrata in vigore della Legge di sospensione del servizio militare obbligatorio;
  • essere in possesso del Diploma di Scuola Secondaria di secondo grado;
    patente di guida di categoria B;
  • idoneità psico-fisica;
  • non trovarsi nella condizione di disabilità ai sensi della Legge 12.03.1999, n. 68;
  • essere in possesso dei requisiti necessari per il conferimento della qualità di Agente di pubblica sicurezza, ai sensi dell’art. 5 della L. 65/86;
  • per coloro che sono stati ammessi al servizio civile come obiettori: essere collocati in congedo da almeno cinque anni e aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza, avendo presentato dichiarazione presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile;
  • disponibilità al porto e all’eventuale uso dell’arma, nonché alla conduzione dei veicoli in dotazione al Corpo di Polizia Locale (autoveicoli, motocicli, ciclomotori, biciclette).

Modalità di presentazione della domanda


La domanda di partecipazione andrà inviata esclusivamente per via telematica attraverso il Portale InPA, raggiungibile cliccando qui, selezionando il pulsante “Invia la tua candidatura” posto in fondo alla pagina e accedendo tramite SPID, CIE, CNS o eIDAS.

Per la partecipazione è richiesto il possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC), e il pagamento di un contributo di partecipazione di 10 euro, da effettuarsi seguendo le indicazioni che saranno fornite durante l’invio della domanda. Il termine per l’invio delle domande scade alle 12.00 del 18 maggio 2024.

Le prove selettive

La selezione si articolerà nelle seguenti prove:
– Eventuale prova preselettiva, in cado si più di 500 domande ricevute;
– Prova di efficienza fisica;
– Prova scritta;
– Prova orale;
– Valutazione dei titoli.

La prova preselettiva consisterà in un test a risposta multipla sull’analisi e sulla verifica delle abilità logico matematiche, numeriche e di ragionamento e/o sulle materie del bando. Accedono alla prova di efficienza fisica i primi 500 candidati. La preselettiva si terrà da remoto per via telematica.

La prova di efficienza fisica consisterà nell’esecuzione, in sequenza, dei seguenti esercizi:
– Sollevamenti alla sbarra continuativi;
– Corsa;
– Piegamenti sulle braccia continuativi;
– Salto in alto.

La prova scritta, a cui accederanno i candidati che avranno conseguito l’idoneità alla prova di efficienza fisica, potrà consistere in una serie di quesiti a risposta multipla o sintetica.

La prova orale, alla quale accederanno i candidati e le candidate che avranno ottenuto nella prova scritta un punteggio di almeno 36/60, consisterà in un colloquio sulle materie della prova scritta, a cui si aggiungerà l’accertamento delle conoscenze della lingua inglese e dell’informatica. Anche questa prova si intenderà superata con un punteggio di almeno 36/60.

Infine, la valutazione dei titoli potrà aggiungere fino a 10 punti, così suddivisi:
Titoli di servizio – fino a 6 punti;
Patente di Categoria A (o A3) – 4 punti.

Come prepararsi

La prova scritta e la prova orale verteranno sulle seguenti materie:

  • Diritto e procedura penale;
  • Normativa nazionale e regionale in materia di Polizia Locale;
  • Codice della Strada e relativo Regolamento di esecuzione e di attuazione;
  • Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza;
  • Normativa in materia di depenalizzazione (Legge n. 689/1981 e s.m.i.);
  • Nozioni di diritto amministrativo con particolare riguardo all’attività della Pubblica Amministrazione;
  • Ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.);
    Legislazione in materia di tutela della privacy (D. Lgs. n. 196/2003 e s.m.i.).
  • Nozioni sulla legislazione del rapporto di lavoro, con particolare riferimento al rapporto di lavoro negli Enti Locali (Titolo IV del D.lgs. n. 165/2001 e s.m.i.) nonché ai diritti, obblighi e responsabilità del pubblico dipendente e relativo Codice di Comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. n. 62/2013 e s.m.i);
  • Conoscenza della lingua inglese;
  • Conoscenza e uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Ti consigliamo

FORMATO CARTACEO

Concorso Comune di Messina 100 Agenti di Polizia Locale – Area istruttori

Questo manuale si presenta come strumento completo a 360 gradi per la preparazione alle prove del concorso per 100 Agenti di polizia municipale indetto dal Comune di Messina. Il bando prevede di selezionare i candidati attraverso le seguenti prove: – prova preselettiva (in caso di alto numero di candidati): test di logica;- prova di efficienza fisica;- prova scritta: test su materie indicate dal bando;- prova orale: colloquio su materie indicate dal bando Il testo è stato realizzato e curato da autori con esperienza decennale nella Polizia locale che hanno fatto parte di commissioni giudicatrici di concorsi, maturando una pluriennale esperienza e conoscenza del settore. Il manuale si presenta suddiviso in 4 parti principali:1) la Polizia locale;2) le materie teoriche di inquadramento generale (Diritto costituzionale, diritto amministrativo, ordinamento enti locali, diritto penale, procedura penale, polizia giudiziaria, sanzioni e illeciti);3) le materie di competenza istituzionale della Polizia locale (circolazione stradale e infortunistica, illeciti, reati e sanzioni, polizia edilizia, commerciale, sanitaria, ambientale, legislazione sullo straniero, sicurezza urbana, protezione civile);4) la Polizia locale in fase dinamica (tecniche e modelli per la redazione degli atti). All’interno del testo sono inseriti diversi strumenti di supporto allo studio:- evidenziature e riquadri per attirare l’attenzione sulle cose da non dimenticare e che ricorrono nelle prove scritte ed orali dei concorsi;- i box “RICORDA” che focalizzano l’attenzione sui concetti e aspetti da ricordare;- i quiz a fine capitolo, raggiungibili tramite Qrcode per verificare la propria preparazione su quell’argomento.Massimo AncillottiGià comandante di Corpi di Polizia locale dal 1985, laureato in giurisprudenza e avvocato. Autore e coautore di libri e pubblicazioni su CdS, polizia giudiziaria e altre materie di competenza della polizia locale. Massimo CaciolliLaureato in Psicologia all’Università di Padova, dal 2021 ispettore della Polizia municipale di Prato, responsabile della Unità Operativa Polizia Ambientale. Roberto CaprettaHa prestato servizio per oltre 40 anni nella Polizia Locale di Roma, collaborando con la Scuola Permanente della Polizia Locale di Roma per la formazione del personale. È autore di pubblicazioni e consulenze su polizia annonaria e commercio. Giuseppe CarmagniniResponsabile dell’ufficio Contenzioso e Supporto Giuridico per la Polizia Locale del Comune di Prato. Autore di libri, monografie, approfondimenti sul CdS, è docente accreditato presso molte scuole regionali. Giuseppe NapolitanoDirigente Pubblico, Avvocato, Dottore di ricerca in Diritto Amministrativo e Specializzato in Diritto Amministrativo e Scienza dell’Amministrazione. Ha ricoperto per molti anni l’incarico di Comandante di Corpo della Polizia Locale.

Massimo Ancillotti, Massimo Caciolli, Roberto Capretta, Giuseppe Carmagnini, Giuseppe Napolitano | Maggioli Editore 2024

Per restare aggiornato su tutte le novità iscrivi al canale telegram dedicato al mondo della Polizia Locale.