Ambiente: la classificazione dei rifiuti speciali

Pronuncia del TAR Veneto (sez. IV)  31 ottobre 2023, n. 1533

1 Dicembre 2023
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%


Ambiente
> Rifiuti speciali
> Diritto dell’Unione europea
> Raccolta differenziata
> Irrilevanza

TAR Veneto sez. IV 31/10/2023 n. 1533

Il carattere differenziato della raccolta dei rifiuti urbani ingombranti sottoposti a trattamento non influisce sulla riconducibilità di essi tra i rifiuti speciali con codice 19 12 12 dell’E.E.R. (elenco europeo rifiuti), atteso che questa diversa classificazione dipende dalla tipologia di trattamento subito dal rifiuto e vieppiù dal risultato del detto processo, che deve condurre alla formazione di un rifiuto avente caratteristiche chimico-fisiche differenti da quelle inizialmente possedute; pertanto, ai suddetti fini riclassificatori non è decisiva nemmeno l’attribuzione del codice 19 12 12 dell’E.E.R. se a tale formale individuazione non corrisponde una sostanziale eterogeneità del prodotto esitato dal trattamento .

Fonte: www.giustizia-amministrativa.it

TI CONSIGLIAMO

FORMATO CARTACEO + ILIBRO

Reati ambientali e indagini di Polizia Giudiziaria

Il manuale è articolato in tre parti:1) il ruolo della Polizia Giudiziaria nel contesto delle norme del vigente codice di procedura penale;2) l’attività di Polizia Giudiziaria nell’ambito del procedimento penale;3) l’applicazione specifica degli istituti giuridici, in precedenza esaminati, alla tutela dell’ambiente in generale e alle indagini in materia di: violazioni urbanistiche ed edilizie; violazioni delle norme sulla tutela del paesaggio e del territorio; inquinamento idrico; inquinamento da rifiuti; inquinamento da sostanze pericolose; inquinamento atmosferico; inquinamento da rumore; animali; delitti contro l’ambiente.L’opera passa in rassegna le varie discipline vigenti ed è arricchita da un utilissimo formulario dei principali atti di Polizia Giudiziaria, da pratici prospetti riepilogativi delle procedure e delle sanzioni, nonché da puntuali massimari della giurisprudenza di Cassazione, di utile riferimento interpretativo, riportati in calce ad ogni specifico argomento trattato.Questa XV edizione, in particolare, è stata aggiornata con le importanti novità apportate dalla riforma Cartabia in materia di procedure di Polizia Giudiziaria e, come di consueto, è stata interamente riveduta alla luce delle più recenti novità normative e giurisprudenziali in materia ambientale.Il testo, pertanto, si propone di fornire a tutti gli operatori del settore, impegnati nella difficile lotta alla criminalità ambientale in tutte le sue molteplici forme, un supporto indispensabile per coadiuvarli nelle attività quotidiane e per far fronte all’esigenza di continuo aggiornamento rispetto ad un quadro normativo in costante divenire.Luca RamacciMagistrato, è attualmente Presidente di Sezione presso la Terza Sezione Penale della Corte Suprema di Cassazione. Dal 2003 al 2010 Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, ha precedentemente svolto le medesime funzioni in Belluno e Venezia. Autore di numerosi articoli su riviste nazionali ed internazionali, è stato relatore in convegni nazionali ed internazionali ed ha tenuto conferenze presso master e scuole di specializzazione post universitarie.È stato più volte chiamato a contribuire alla formazione del personale di Polizia Giudiziaria in Italia ed all’estero nelle tecniche di indagini sui reati ambientali. Nominato più volte relatore nei corsi di aggiornamento professionale per magistrati organizzati dal Consiglio Superiore della Magistratura e dalla Scuola Superiore della Magistratura, è autore di diversi volumi utilizzati anche come testi di studio in diverse università. Ha realizzato e cura “Lexambiente” rivista giuridica su Internet (www.lexambiente.it).

Luca Ramacci | Maggioli Editore 2023

FORMATO CARTACEO

Prontuario di Polizia ambientale

Il Prontuario costituisce un supporto pratico-operativo, completo e aggiornato, ideale per tutti coloro che, a vario titolo, si occupano dei controlli in materia ambientale e che necessitano di una guida di facile e immediata consultazione per l’accertamento dei reati e degli illeciti amministrativi. L’opera riporta un’ampia casistica di violazioni, le indicazioni per l’applicazione delle relative sanzioni, la normativa e la giurisprudenza di riferimento, le note operative per la corretta gestione di procedure e adempimenti. La presente edizione è stata interamente riveduta e aggiornata, nonché integrata con le nuove fattispecie di reato contro il patrimonio culturale introdotte dalla legge 22/2022. Sezioni dell’opera • Difesa del suolo e lotta alla desertificazione, tutela delle acque, gestione delle risorse idriche • Gestione dei rifiuti • Veicoli fuori uso • Discariche • Autorizzazione integrata ambientale • Incenerimento dei rifiuti • Rifiuti radioattivi • RAEE • Impianti e attività che comportano emissioni in atmosfera • Impianti termici civili • Edilizia e urbanistica • Beni culturali e paesaggistici • Amianto • Pile e accumulatori • Inquinamento acustico • Caccia e pesca • Inquinamento marino e portuale • Testo unico delle leggi sanitarie • Delitti contro l’ambiente. Massimo Busà Avvocato, esperto in tematiche ambientali. Paolo Costantino Avvocato, esperto di infrastrutture e ambiente.

Massimo Busà – Paolo Costantino | Maggioli Editore 2022

FORMATO CARTACEO + ILIBRO

Codice dei rifiuti commentato – La Parte IV del d.lgs. 152/2006 esplicata articolo per articolo

L’opera commenta, articolo per articolo, la Parte IV del Testo unico dell’ambiente (D.lgs. 152/2006) dedicata alla disciplina dei rifiuti. In calce al testo di ogni articolo (annotato e coordinato con le varie modifiche intervenute) vengono riportati: il commento, sintetico ma esauriente, dell’Autore; i riferimenti alle norme comunitarie e nazionali collegate; le massime della giurisprudenza più recente e rilevante. Il Codice commentato, pertanto, fornisce a tutti gli operatori professionali del settore, giuristi, forze di polizia e addetti ad attività di controllo e funzioni tecniche, un compendio chiaro e ordinato della disciplina dei rifiuti, nonché uno strumento di lavoro pratico, completo e di facile consultazione. Questa quarta edizione è stata puntualmente aggiornata con le più recenti novità normative e giurisprudenziali e, in particolare, con le importanti modifiche apportate a seguito del recepimento delle direttive europee su rifiuti e imballaggi facenti parte del cosiddetto “Pacchetto economia circolare”. VIDEOCORSO I controlli di Polizia ambientale in materia di rifiuti La gestione operativa di procedimenti e atti Durata: 2 ore e 30 minuti Argomenti trattati nel corso: • La nozione di rifiuto: campo di applicazione. • Il deposito temporaneo dei rifiuti. • Il divieto di abbandono dei rifiuti: le responsabilità per il produttore. • L’apparato sanzionatorio in materia di abbandono e di deposito incontrollato di rifiuti. • Atti e procedure di polizia giudiziaria in relazione ai reati in materia di rifiuti. • Analisi di casi pratici. Osvaldo Busi Comandante della Polizia Municipale di Castellamare del Golfo ed esperto di diritto dell’ambiente. Docente presso il Centro Regionale di Formazione della Polizia Municipale della Sicilia, è autore di pubblicazioni in materia di polizia locale e di tematiche ambientali, nonché relatore in convegni nazionali.

Osvaldo Busi | Maggioli Editore 2022