Questo articolo è stato letto 4 volte

La mancanza di un pubblico che testimoni l’uso di espressioni oltraggiose rivolte ad agenti di polizia municipale, determina l’annullamento della sentenza di condanna – Corte di Cassazione, sez. VI penale, 23/4/2014, n. 17688

la-mancanza-di-un-pubblico-che-testimoni-luso-di-espressioni-oltraggiose-rivolte-ad-agenti-di-polizia-municipale-determina-lannullamento-della-sentenza-di-condanna-corte-di-cassazione-sez-vi-pe.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *