Questo articolo è stato letto 5 volte

Le dichiarazioni spontanee fornite dall’indagato nell’immediatezza del fatto possono essere utilizzate in fase di indagini preliminari e non in fase dibattimentale (art. 350, comma 7, c.p.p.). Inoltre gli agenti di P.G. non hanno l’obbligo di invitare il dichiarante a nominare un difensore, non essendo equiparabili le dichiarazioni spontanee all’interrogatorio – Corte di Cassazione, 15/7/2014

le-dichiarazioni-spontanee-fornite-dallindagato-nellimmediatezza-del-fatto-possono-essere-utilizzate-in-fase-di-indagini-preliminari-e-non-in-fase-dibattimentale-art-350-comma-7-c-p-p-inoltre.jpg

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *