Questo articolo è stato letto 336 volte

“No” alla revoca unilaterale del comandante di P.L. a contratto

Approfondimento di Vincenzo Giannotti

polizia-locale-territorio-100x100

Il Sindaco neo eletto non può procedere alla revoca unilaterale dell’incarico conferito al comandante della polizia locale, assunto con contratto a tempo determinato, anche se a ciò fosse stato abilitato dal proprio regolamento degli uffici e dal contratto individuale sottoscritto tra le parti. La Corte di Cassazione (sentenza n. 5043/2020) ha, infatti, precisato che gli incarichi dirigenziali possono essere revocati esclusivamente nei casi e con le modalità previste dall’art. 21, comma 1 del d.lgs. 165/01, ossia solo in presenza di gravi responsabilità dirigenziali o disciplinari, pur sempre applicando le garanzie previste dal legislatore e mai su disposizione unilaterale dell’ente.

 

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

Consulta la SENTENZA

 

Per approfondire

La gestione del personale di polizia locale.

La gestione del personale di polizia locale.

Livio Boiero, 2018, Maggioli Editore
Indennità – Reperibilità - Festivi e riposi - Utilizzo dei proventi del codice della strada - Previdenza complementare - Buoni pasto – Divise - Posizioni organizzative - Figura del comandante - Procedimento disciplinare

48,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *