Questo articolo è stato letto 989 volte

DPCM 1° aprile 2020. Proroga delle misure emergenziali sino al 13 aprile 2020 – effetti sulla sospensione dei termini di notificazione, pagamento e ricorso ai verbali per violazioni amministrative. Brevi osservazioni

Approfondimento di Giuseppe Carmagnini

notifica atti giudiziari

Dopo un confronto articolato, dovuto alla scarna formulazione della nuova proroga delle misure emergenziali e alla mancanza di richiami al decreto legge 2 marzo 2020, n. 9, nella premessa del nuovo DPCM 1° aprile 2020 (sperando che la data non sia foriera di qualche burla), abbiamo convenuto che i termini di sospensione dell’articolo 10, comma 4, del dl 2 marzo 2020, n. 9, sono prorogati al 13 aprile e peraltro ci si può arrivare forse anche per altra via.

Cercando si semplificare i concetti in questa continua produzione che si sussegue tra decreti legge, decreti della Presidenza del Consiglio e Ordinanze del Ministero della Salute, il tutto condito da circolari ci dicono tutto e il contrario di tutto, vediamo di arrivare alla fine di una ricostruzione se non strettamente giuridica, almeno logica e ragionevole.

 

Continua a leggere l’APPROFONDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *