Questo articolo è stato letto 0 volte

I veicoli adibiti al soccorso per il recupero di animali: in vigore le disposizioni operative (Prima parte). Articolo di M. Massavelli

i-veicoli-adibiti-al-soccorso-per-il-recupero-di-animali-in-vigore-le-disposizioni-operative-prima-parte-articolo-di-m-massavelli.jpg

Con la legge 29 luglio 2010, n. 120, concernente “Disposizioni in materia di sicurezza stradale”, è stato, tra l’altro, modificato anche l’articolo 177, codice della strada, che disciplina la circolazione degli autoveicoli e dei motoveicoli adibiti a servizi di polizia o antincendio e delle autoambulanze,  consentendo l’uso del dispositivo acustico supplementare di allarme e del dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu anche ai conducenti  delle autoambulanze, dei mezzi di soccorso  per  il  recupero  degli animali o di vigilanza zoofila, nell’espletamento dei servizi urgenti di   istituto,   individuati   con   decreto   del   Ministro   delle Infrastrutture  e  dei  Trasporti.  Con  il  medesimo  decreto  si sarebbero dovute disciplinare le condizioni alle quali il trasporto di un  animale  in gravi condizioni di  salute  può  essere  considerato  in  stato  di necessità, anche se effettuato da privati, nonché la documentazione che deve essere esibita, eventualmente  successivamente  all’atto  di controllo da  parte  delle  autorità  di  polizia  stradale  di  cui all’articolo 12, comma 1, codice della strada (cfr. articolo 31, legge 120/2010)…

Continua a leggere 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *