Questo articolo è stato letto 13 volte

Bollo auto, alcune annotazioni sul pagamento

bollo-auto-pagamento

bollo-auto-pagamentoIl bollo auto (si ricorda che c’era tempo fino al 31 gennaio per effettuare il pagamento) è obbligatorio per tutti i veicoli con potenza superiore ai 35 kilowatt.

Per i ritardatari sono previste maggiorazioni che variano dallo 0,2 % al 3,75% dell’importo a seconda dell’entità del ritardo, o del 30% dell’importo in caso di mancato pagamento.

A seguito di quanto previsto nella legge di stabilità 2015, inoltre, il bollo sarà dovuto a tariffa piena anche per le automobili con più di 20 anni – ma meno di 30.

Su quest’ultima novità, tuttavia, si segnala, al momento, notevole confusione, in quanto  varie regioni italiane si apprestano ad assumere scelte diversificate: dall’applicazione della previsione nazionale, all’applicazione di uno sconto, fino al mantenimento dell’esenzione.

Il pagamento è obbligatorio anche per le auto non più circolanti, in quanto trattasi di una tassa sul possesso, mentre, ovviamente, mettendo in vendita auto usate, con la registrazione del passaggio di proprietà si interrompe anche l’obbligo di versare il tributo nelle casse statali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *