Questo articolo è stato letto 332 volte

Realizzare stalli di sosta colorati espone anche a responsabilità per danno contabile

attraversamento colorato

In questa rivista elettronica ho sempre sconsigliato i colleghi dal seguire la “moda” della colorazione degli attraversamenti, o anche degli stalli di sosta o dall’uso improprio dei colori nella realizzazione della segnaletica orizzontale; spesso sono gli amministratori ad esigere l’impiego di colorazioni non regolamentari, ritenendo che un determinato colore sia più appropriato a dare risalto alla scelta illuminata adottata dall’amministrazione e così, oltre alla colorazione delle zebrature abbiamo dovuto assistere agli stalli rosa per le signore in tenera attesa, o al colore verde del fondo degli stalli destinati alla ricarica dei veicoli elettrici; purtroppo per loro il legislatore ha avuto una fantasia cromatica ridotta, limitandosi al bianco, al blu (e solo per gli stalli a pagamento) e al giallo (ma limitatamente agli stalli riservati ad alcune categorie di utenti, o per la segnaletica temporanea).

Attraversamenti e stalli colorati: non vi sono evidenze circa una migliore visibilità

Vi fosse poi una comprovata utilità da contrapporre al rigore regolamentare; ma, invece, non vi sono evidenze circa l’efficacia di un attraversamento pedonale colorato e, anzi, pare proprio che la semplice alternanza del bianco e del grigio dell’asfalto assicuri già un’ottima visibilità del segnale orizzontale, che poi può essere ulteriormente e utilmente migliorata dal segnale verticale che indica la presenza dell’attraversamento pedonale e lo rende visibile da notevole distanza.
Tuttavia, l’assessore, il sindaco, il dirigente e anche qualche comandante, sono ricorsi al tintometro, ampliando a dismisura la tavolozza di colori del regolamento, così che si sono moltiplicati gli attraversamenti a fondo rosso, giallo, verde, blu.

Per la Corte dei conti gli attraversamenti arcobaleno sono spese indebite

Oggi, la Corte dei conti – con Sentenza n. 38/2017ha condannato alla ripetizione delle somme indebitamente spese per la realizzazione degli attraversamenti arcobaleno, partendo proprio dalle posizioni del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti… Continua a leggere il commento di G. Carmagnini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *