Questo articolo è stato letto 750 volte

Patenti militari: circolare del Ministero dell’Interno sull’applicazione della sospensione cautelare

patente forze dell'ordine

Ci siamo già recentemente occupati del tema, riportando un Parere del Consiglio di Stato in merito alla distinzione fra patente civile e patente militare. Ora il Ministero dell’Interno riprende quello stesso documento per fornire alcuni chiarimenti con la circolare prot. 3524/17.

In particolare si indaga l’applicazione degli articoli 589-bis e 590-bis del Codice Penale, 222 e 223 del Codice della Strada, e sugli effetti che tali provvedimenti possono avere, investendo i diversi titoli abilitativi posseduti dal soggetto coinvolto in un incidente stradale che rientri nel campo di applicazione dell’omicidio stradale e delle lesioni personali stradali. Si tratta di coloro che sono in possesso di patente di guida civile rilasciata ai sensi dell’art. 116 del C.d.S. e di patente militare rilasciata ai sensi degli artt. 138 e 139 C.d.S. (Polizia Stradale, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria ecc…).

Il Ministero dell’Interno, sul tema, ribadisce che la normativa non è sostanzialmente cambiata: “la sospensione o la revoca della patente possono essere applicate solo in relazione all’esistenza di un’effettiva situazione di abuso del titolo abilitativo richiesto per la conduzione del veicolo con il quale è stata commessa la violazione da cui deriva l’incidente stradale.”

Insomma, come confermato anche dal Parere del Consiglio di Stato, le misure interdittive contemplate dagli artt. 222 e 223 C.d.S. e le sanzioni amministrative accessorie, riguardanti la patente di guida civile rilasciata ai sensi dell’art. 116 C.d.S., non possono trovare diretta contestuale applicazione anche per la patente militare o assimilata di cui all’art. 138. Questa potrà infatti essere revocata solamente dall’autorità competente.

Esegui il login e consulta la Circolare 3524/17 del Ministero dell’Interno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *