La mera offerta di una somma irrisoria per “chiudere un occhio” non configura il reato di corruzione, ma potrebbe rilevare come comportamento offensivo della dignità degli agenti. Cassazione penale, sez. VI, 15/2/2013, n. 7505

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.