Perché si applichi l’aggravante di cui all’articolo 186, comma 2-bis, il conducente in stato di ebbrezza deve aver provocato un sinistro e non semplicemente esserne rimasto coinvolto senza responsabilità – Cassazione penale, sez. IV, 13/9/2013, n. 37743

Vedi il testo della sentenza

Vedi lo speciale GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.