Questo articolo è stato letto 8 volte

Responsabilità per danni: solo se la situazione di fatto concreti la c.d. insidia, cioè un pericolo occulto caratterizzato, contemporaneamente, dal doppio requisito della non visibilità e non prevedibilità dello stesso – Ufficio del Giudice di pace di Taranto, sez. I, 4/7/2014, n. 1830

Vedi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.