Questo articolo è stato letto 0 volte

La colica renale non giustifica il conducente che sfreccia a oltre il doppio del limite consentito – Corte di Cassazione Civile, 24/9/2014

La condotta non è lecita sia perché non si tratta di un pericolo così grave per la propria salute, sia perché non vi è commisurazione tra il bene giuridico tutelato dall’esimente e quello tutelato dalla norma stradale.

Vedi il testo della Sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.