Questo articolo è stato letto 5 volte

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con sentenza del 14/10/2014, hanno previsto la possibilità di una riduzione della pena per i piccoli spacciatori recidivi e condannati in via definitiva.

I giudici, a fondamento della decisione, ricordano che la dichiarazione d’illegittimità costituzionale di una norma penale diversa dalla norma incriminatrice, che sia idonea a mitigare il trattamento sanzionatorio, attribuisce al giudice dell’esecuzione la rideterminazione della pena, se questa non è stata ancora interamente espiata.

Vedi il testo della Sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.