Accesso alla sede stradale

IL CASO

Durante i lavori di costruzione della cd. grande viabilità triestina, l’ANAS revoca l’autorizzazione all’apertura di alcuni accessi alla sede stradale precedentemente accordata ad una cooperativa agricola che gestisce il parco pubblico insistente sull’area di progetto e provvede all’individuazione di nuovi accessi, migliorativi delle condizioni di sicurezza.

Il gestore del parco tuttavia non condivide le scelte dell’Amministrazione e, ritenendo lesive nei propri confronti le modifiche effettuate dall’Anas, ricorre alla giustizia amministrativa opponendosi alla revoca e rivendicando il proprio diritto acquisito.

Leggi la decisione del TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – TRIESTE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.