Polizia Locale – Trasferimenti per mobilità volontaria

La Corte dei Conti, sezione regionale di controllo per la Lombardia, con deliberazione n. 90 del 12/3/2019 ha espresso il proprio parere in merito alla disciplina derogatoria per le assunzioni di personale di Polizia Locale affermando che “ i trasferimenti per mobilità volontaria non possono essere calcolati come risparmio utile, perché il loro costo permane per la pubblica amministrazione: pertanto, non si può far prevalere la deroga prevista dall’art. 1, comma 228, della legge 208/2015 rispetto al divieto di cui all’art. 14, comma 7, del DL 95/2012, in quanto se si operasse in questo modo si produrrebbe un onere per la finanza pubblica; la deroga può pertanto essere esercitata nel limite della spesa sostenuta nel 2016, includendo le mobilità eventualmente verificatesi nell’anno considerato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.