Questo articolo è stato letto 113 volte

Guida in stato di ebbrezza – Grava sull’imputato l’onere di dimostrare che l’accertamento strumentale o ematico non sono validi

In tema di guida in stato di ebbrezza, in presenza di un accertamento del tasso alcolico nel sangue mediante prelievo eseguito in conformità alla previsione normativa, grava sull’imputato l’onere di dare dimostrazione di circostanze in grado di privare quell’accertamento di valenza dimostrativa della sussistenza del reato; a tale riguardo non è sufficiente il solo lasso temporale intercorrente tra l’ultimo atto di guida e il momento dell’accertamento.

 

Consulta la SENTENZA

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Articolo 186, comma 2 lett. b), co. 2-bis e co. 2-sexies C.d.S.

PER APPROFONDIRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.