Questo articolo è stato letto 577 volte

Coronavirus – Il nuovo DPCM per fronteggiare l’emergenza Covid

covid11

Un nuovo DPCM, 57 articoli e 28 allegati, ben 324 pagine, questi i numeri del nuovo capitolo della saga COVID; a dispetto delle misure che si protraggono stringenti, in qualche caso anche di più, il contagio non accenna a diminuire.

Il DPCM 2 marzo 2021, “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19», del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19», e del decreto-legge 23 febbraio 2021, n. 15, recante «Ulteriori disposizioni urgenti in materia di spostamenti sul territorio nazionale per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19»” è un provvedimento che malgrado la corposità non differisce di molto dai precedenti, salvo che per pochissimi punti.

Ancora una volta è mancato il coraggio o la capacità tecnica, malgrado il cambio di governo, di gestire effettivamente, con metodo scientifico, una situazione che da una tragedia epidemica rischia di divenire una tragedia economica.

 

Continua la lettura dell’ARTICOLO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *