Questo articolo è stato letto 543 volte

L’accesso agli atti, con riferimento all’esposto che ha generato l’accertamento, deve essere rifiutato

Una recentissima sentenza del Consiglio di Stato (Consiglio di Stato, sezione III, n. 1717 del 1°marzo 2021), conferma l’importante principio, già portato avanti dalla giurisprudenza sia pure con qualche alternanza, che l’accesso agli atti, con riferimento all’esposto che ha generato l’accertamento, deve essere rifiutato, salvo casi particolarissimi.

La sentenza è molto importante per il lavoro della polizia locale.

Molti accertamenti in campo commerciale, ambientale ed edilizio, nascono infatti da esposti e i sanzionati spesso chiedono l’accesso agli atti con riferimento all’esposto che ha originato l’accertamento, specie quando questo ha portato a sanzioni amministrative.

 

Continua la lettura dell’ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.