Questo articolo è stato letto 89 volte

Illegittimo l’annullamento del concorso a tempo determinato del vigile ormai inserito nella graduatoria

Una volta terminate le operazioni da parte della Commissione di concorso con l’indicazione del vincitore, l’ente non può annullare il concorso a tempo determinato sostenendo l’interesse pubblico ad assunzioni a tempo indeterminato a causa dell’emergenza pandemica e alla successiva sottoscrizione del “Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale”. Sono queste le conclusioni del TAR della Campania (sentenza n.3420/2021) che ha annullato il provvedimento di revoca di un concorso a tempo determinato di un vigile con conseguente obbligo dell’ente locale nel disporre l’assunzione del medesimo.

Continua a leggere l’APPROFONDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.