La nullità della notifica di un verbale d’accertamento di infrazione al codice della strada è sanata solo dal tempestivo esercizio della facoltà di opposizione

Il Tribunale di Xxxxx aveva rigettato l’appello avanzato da un signore tedesco contro la sentenza del Giudice di pace di Xxxxx, la quale aveva dichiarato inammissibile per tardività l’opposizione ad un verbale di contestazione di violazione del Codice della Strada, ai sensi dell’art. 204bis dello stesso codice. L’opponente aveva dedotto, tra l’altro, l’inesistenza della notifica del verbale eseguito da un soggetto privato per conto del Comune di Xxxxx, ma il Tribunale aveva ritenuto applicabile nella specie, trattandosi di notifica a persona residente in altro Stato membro dell’Unione europea, il Regolamento n. 1393 del 2007 del Parlamento europeo e del Consiglio, ed in particolare l’art. 14 del medesimo Regolamento, che consente agli Stati membri di avvalersi direttamente del servizio postale, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o altro mezzo equivalente.

 

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.